I particolari del primo accordo per il riciclo dei bicchieri di carta nel Regno Unito rivelati il 9 novembre — Iscrizioni aperte

Per aumentare la quantità di bicchieri destinata al riciclo è necessario innanzitutto che questo tipo di rifiuti sia raccolto e inviato in impianti adeguati. Fino a poco tempo fa, le infrastrutture per la raccolta dei bicchieri di carta usati erano limitate. Offrire ai consumatori maggiori possibilità per riciclare questi rifiuti significa contribuire ad aumentare il numero dei bicchieri effettivamente riciclati.

Nel Regno Unito, le industrie operanti nel settore delle bevande al dettaglio e nella produzione dei bicchieri di carta sono al lavoro per incrementare questa raccolta mediante l’istituzione di appositi punti all’interno degli esercizi commerciali, iniziative in singoli centri e collaborazioni con aziende che si occupano della raccolta dei rifiuti, come Simply Cups e Veolia. L’accordo con ACE UK, annunciato all’inizio di questa settimana, si aggiunge a queste iniziative ed è destinato ad aumentare in modo significativo il numero e la disponibilità dei punti di raccolta per i bicchieri di carta con l’introduzione dei centri di restituzione.

L’obiettivo a lungo termine di questo accordo è quello di recuperare i bicchieri inclusi nella raccolta a domicilio dei rifiuti destinati al riciclo che, se aggiunti a quelli recuperati negli specifici punti di raccolta, potrebbero consentire ad oltre il 90% degli enti locali britannici di inviare al riciclo anche questo tipo di rifiuti. Inoltre, tutte le parti coinvolte si impegneranno per creare rapporti con i programmi di raccolta organizzati dalle aziende per la gestione dei rifiuti e destinati alle imprese e ad altre grandi organizzazioni.

Tutti i particolari di questa collaborazione saranno resi noti in occasione di “The Reaching 4 Recycling, Calling 4 Collection Conference 2017”.

REGISTRAZIONE
Programma
Nostra economia circolare #Blog