Francia: il futuro è blu, bianco e ... verde

Mettere in atto un unico schema di colori per guidare le famiglie nella selezione dei loro rifiuti è uno dei modi più semplici per un paese di aumentare la raccolta differenziata e il riciclaggio. Questo è uno dei segreti dietro il successo del miglior riciclatore in Europa. In realtà, è così semplice da realizzare, l'UE ne dovrebbe impostare uno per l'intero continente. E non dovrebbe andare molto lontano per trovare gli esperti in materia.

La Francia sta elaborando il suo piano a lungo termine per l'economia circolare che comprende un capitolo sulla semplificazione della raccolta di rifiuti in tutto il paese. La Francia ha lanciato una consultazione pubblica di esperti di tecnologia in materia, ponendosi questa domanda "dovremmo armonizzare i colori dei nostri bidoni o sacchi della spazzatura entro il 2025?". La prima risposta è stata "perché dobbiamo aspettare altri 7 anni perché ciò accada?".

Eurostat: packaging waste recycling (2015)

Il record della Francia di raccolta differenziata e riciclaggio è un po' disomogeneo. La Francia è brava a riciclare la carta, ad esempio, ma non è così eccezionale quando si tratta di riciclare la plastica. Nel 2015, i tassi di riciclaggio della Francia per ciascun flusso di materiale erano rispettivamente del 92% e del 25%. I sistemi in atto variano molto a seconda della regione e dei comuni. E gran parte delle infrastrutture di raccolta e riciclaggio della Francia risalgono agli anni '70. Sono necessari nuovi investimenti significativi per migliorare il riciclaggio e realizzarlo effettivamente.

C’è molto lavoro da fare per stimolare in modo efficace la raccolta e il riciclaggio. Mettere in atto una singola combinazione di colori per la raccolta differenziata sarebbe un ottimo inizio!

PIÙ RACCOLTA DIFFERENZIATA = PIÙ RICICLAGGIO = MAGGIORE EFFICIENZA DELLE RISORSE
Nostra economia circolare #Blog