Dobbiamo riciclare di più: ne va del nostro stile di vita

Le prime soluzioni di packaging alimentare on-the-go nella nostra società sono nate un secolo fa con l’introduzione dei bicchieri di carta monouso, un’alternativa più sicura rispetto ai normali bicchieri riutilizzabili impiegati un tempo nelle scuole e nei luoghi pubblici. Da lì, numerose altre soluzioni sono state messe a punto per venire incontro alle esigenze di igiene, sicurezza e praticità dei consumatori.

Ora si fa avanti un nuovo modello: dobbiamo fare un uso più oculato delle risorse limitate a nostra disposizione per poter continuare a condividerle sulla stessa scala. In qualità di produttori di questo genere di packaging, siamo consapevoli di poter svolgere un ruolo importante per fare in modo che le risorse da noi impiegate e commercializzate possano essere riciclate in un secondo tempo. I nostri prodotti, realizzati con i più disparati tipi di carta e plastica, sono in massima parte riciclabili, ma finora ben poco è stato fatto per riciclarli nella pratica.

Consci dell’enorme opportunità di migliorare il riciclaggio dei nostri prodotti, nel novembre 2016 abbiamo deciso di lanciare la nostra iniziativa personale a favore dell’economia circolare allo scopo di riunire insieme i soggetti interessati per aumentare la quota di riciclo dei nostri prodotti, sensibilizzare l’opinione pubblica sulle potenzialità di riciclaggio dei nostri prodotti e pubblicizzare i numerosi esempi di collaborazione già in essere con altri soggetti per l’uso di materiali riciclati o per garantire il riciclaggio dei nostri prodotti.

PIÙ RACCOLTA DIFFERENZIATA = PIÙ RICICLAGGIO
Nostra economia circolare #Blog