1, 2... 52 - La rete dietro il progetto di Londra per riciclare i bicchieri di carta

Per riciclare i bicchieri di carta occorre raccoglierli separatamente e raccoglierne a sufficienza per rendere il loro riciclaggio praticabile. Raggiungere questo obiettivo significa mettere su una rete che connette il consumatore finale a dei cassonetti speciali per il riciclaggio, ai raccoglitori, agli utilizzatori, ai riciclatori e infine agli utulizzatori di materiali riciclati.

Hubbub, l’ente di beneficenza inglese per l’ambiente, ha deciso di fare tutto ciò lanciando il progetto “#SquareMileChallenge” il 1 Aprile 2017 per affrontare entrambe queste sfide. Questo progetto pilota ha come target i consumatori dello strategico “Square Mile” nel cuore di Londra, un’area con un’altra concentrazione di consumatori di caffè “on-the-go”.

Un design universale e attraente per incrementare la consapevolezza ed invogliare i consumatori a riciclare.

Hubbub ha collaborato con sette delle maggiori catene di caffè per offrire 131 punti di riciclaggio in bar presenti in Square Mile in modo da permettere ai consumatori di riciclare i loro bicchieri di carta in qualunque punto vendita, a prescindere da dove il caffè era stato acquistato. 36 dei maggiori uffici, come Lloyd’s, Deloitte e ING Bank, si sono impegnati ad installare minimo 5 raccoglitori per il riciclaggio in ciascuno dei loro uffici.

L’obiettivo principale era di raccogliere 500˙000 bicchieri di carta ad Aprile e 5 milioni entro la fine del 2017. Questo è al cuore della strategia di Hubbub per creare un cambiamento di comportamento nei consumatori che duri nel tempo. Stabilire un obiettivo tanto ambizioso ha facilitato il coinvolgimento del riciclatore Simply Cups per le operazioni di raccolta e riciclaggio dei bicchieri di carta.

La raccolta negli uffici ha dato il maggior contributo alla "#SquareMileChallenge” (La Sfida di Square Mile), ma c’è anche un grosso potenziale delle catene di caffetterie sulle strade principali. La raccolta di bicchieri di carta nelle strade si è dimostrata la meno efficace. I risultati del sondaggio indicano che la maggior parte dei consumatori è disposta a riportare i propri bicchieri di carta nei punti di riciclaggio nei bar o nei loro uffici, qualora essi esistano.

PIÙ RACCOLTA DIFFERENZIATA = PIÙ RICICLAGGIO = MAGGIORE EFFICIENZA DELLE RISORSE

L’iniziativa è stata sostenuta da una vasta coalizione di facilitatori, inclusi i produttori di bicchieri di carta Benders Paper Cups, Dart Products Europe, Huhtamaki and SEDA International Packaging Group. Queste aziende sono anche le promotrici dell’iniziative nel Regno Unito per raccogliere e riciclare i bicchieri di carta attraverso la rete inglese di raccoglitori.

“London Contemporary Voices” sostiene il lancio della campagna intonando canzoni relative al caffè ai viaggiatori dell’affollata Liverpool Street il lunedÌ mattina (3 Aprile 2017)

Nostra economia circolare #Blog